L’igiene degli alimenti è di fondamentale importanza per tutti i soggetti coinvolti nella filiera alimentare, dal produttore primario (coltivatore o allevatore) al consumatore finale.

Dal 1° gennaio 2006 sono entrati in vigore Regolamenti europei che hanno abrogato la precedente normativa (D. Lgs. 155/1997) e che regolano gli aspetti igienico-sanitari relativi all'alimento in tutte le fasi di:

  • produzione
  • lavorazione
  • confezionamento
  • distribuzione
  • deposito
  • vendita
  • somministrazione

Punti cardine della normativa vigente in ambito alimentare sono:

  • L’introduzione di un sistema di autocontrollo che richiede, per la messa in atto e il mantenimento, il coinvolgimento di tutti gli operatori e trova la sua applicazione nel manuale HACCP (Hazard Analysis and Critical Control Point), come strumento di analisi e controllo delle condizioni di igiene e sicurezza delle produzioni alimentari.
  • La responsabilizzazione dell'operatore del settore alimentare, individuato come colui che deve rispettare le disposizioni previste nel piano di autocontrollo al fine di garantire la sicurezza degli alimenti manipolati, commercializzati o stoccati in deposito.
  • I campionamenti e le analisi periodiche che ogni azienda deve svolgere sulla base dei punti critici individuati nel piano di autocontrollo.

Richiedi maggiori informazioni >