27 Giugno

LE PROSSIME SCADENZE IN MATERIA DI FORMAZIONE PER LAVORATORI, PREPOSTI, DIRIGENTI E DATORI DI LAVORO

Il primo quinquennio dall'entrata in vigore dell’Accordo Stato Regioni del 21/12/11 è terminato il giorno 11 gennaio 2017: cosa devono fare le aziende che non hanno ancora provveduto  all’aggiornamento?

Riportiamo a seguire stralcio del punto 9 della prima parte dell’Accordo Stato Regioni del 21/12/11, per quanto concerne la formazione di lavoratori, preposti e dirigenti:

“Con riferimento ai lavoratori, è previsto un aggiornamento quinquennale, di durata minima di 6 ore, per tutti e tre i livelli di rischio sopra individuati. […]

Con riferimento ai preposti, come indicato al comma 7 dell’articolo 37 del D.Lgs. n. 81/08, si prevede un aggiornamento quinquennale, con durata minima di 6 ore, in relazione ai propri compiti in materia di salute e sicurezza del lavoro.

Con riferimento ai dirigenti, come indicato al comma 7 dell’articolo 37 del D.Lgs. n. 81/08, si prevede un aggiornamento quinquennale, con durata minima di 6 ore in relazione ai propri compiti in materia di salute e sicurezza del lavoro.”

Ed invece, a seguire stralcio del punto 7 della seconda parte dell’Accordo Stato Regioni del 21/12/11, per quanto concerne la formazione dei Datori di Lavoro che ricoprano il compito di Responsabili del Servizio di Prevenzione e Protezione nella propria azienda:

“L’aggiornamento che ha periodicità quinquennale (cinque anni a decorrere dalla data di pubblicazione del presente accordo), ha durata, modulata in relazione ai tre livelli di rischio sopra individuati, individuata come segue:

BASSO 6 ore

MEDIO 10 ore

ALTO 14  ore”

Come si evince da quanto sopra riportato, sia i lavoratori, che i preposti, i dirigenti ed i Datori di Lavoro che hanno ottemperato immediatamente all’obbligo di formazione definito dall’Accordo Stato Regioni del 21/12/11 (quindi nell’arco dell’anno 2012), devono partecipare nel corso dell’anno corrente, agli aggiornamenti previsti.

Si ricorda che per quanto riguarda tutti i corsi di aggiornamento, durante gli stessi non dovranno essere riprodotti meramente argomenti e contenuti già proposti nei corsi base, ma si dovranno trattare significative evoluzioni e innovazioni, applicazioni pratiche e/o approfondimenti.

VI INFORMIAMO CHE NEL CORPO DEL FILE .PDF ALLEGATO, SONO PRESENTI DELLE TABELLE ESEMPLIFICATIVE RELATIVE A QUANTO SOPRA INDICATO.

Alfasic S.r.l. è a disposizione di coloro che fossero interessati ad approfondire i sopraindicati punti.

Il contenuto della presente, avendo esclusivamente carattere informativo, non può essere considerato esaustivo, pertanto Alfasic s.r.l. rimane a disposizione per fornire indicazioni specifiche e calzanti alle aziende ed ai lavoratori tutti.