02 Ottobre

Occorre prestare attenzione ai regolamenti comunali, ai rifiuti speciali smaltiti, alle superfici tassabili e altro ancora.

Il presupposto della Tari è il possesso o la detenzione a qualsiasi titolo di locali o di aree scoperte, a qualsiasi uso adibiti, suscettibili di produrre rifiuti urbani.

È opportuno sottolineare che in base al  regolamento Tari del Comune di installazione della sede lavorativa, all’attività svolta dall’azienda, alle aree utilizzate per la produzione dei beni (non sono soggette alla Tari le aree scoperte sulle quali, ad esempio, insistono i macchinari per la produzione di un determinato bene o prodotto e/o i magazzini intermedi di produzione e adibiti allo stoccaggio), e soprattutto in base al fatto che l’azienda smaltisca o meno i propri rifiuti in maniera autonoma (dimostrabile dai relativi formulari di smaltimento e/o dal contratto in essere con chi opera il trasporto/smaltimento dei rifiuti) è possibile ottenere uno sgravio sulla Tari.

Qualora le aziende interessate vogliano avere ulteriori informazioni in merito possono contattarci direttamente ai recapiti sopra indicati.

 

Il contenuto della presente avendo esclusivamente carattere informativo non può essere considerato esaustivo, pertanto Alfasic S.r.l. rimane a disposizione per fornire indicazioni specifiche e calzanti alle aziende ed ai lavoratori tutti.