Valutazione del Rischio Amianto, controllo e smaltimento

Titolo IX Capo III D.lgs.81/2008 e s.m.i.
In breve
L’amianto è un minerale estremamente diffuso in natura, avente struttura fibrosa, che gli attribuisce  interessanti caratteristiche: resiste al fuoco e al calore, all’azione degli agenti chimici e biologici, all’abrasione e all’usura termica e meccanica ed è inoltre facilmente filabile perciò è stato utilizzato, nel passato, anche per la realizzazione di tessuti dotati di particolare resistenza meccanica e termica. Inoltre si lega facilmente con materiali da costruzione (calce, gesso, cemento) e con alcuni polimeri (gomma, PVC). Per anni quindi è stato quindi largamente utilizzato in numerosi ambiti civili e industriali. 

Le fibre di amianto però, sono responsabili della comparsa di alcuni tumori come il carcinoma polmonare, il mesotelioma pleurico, l’asbestosi. Per questo motivo la Legge 27 marzo 1992 n. 257 vieta l’estrazione, l’importazione ed esportazione, la commercializzazione e la produzione di amianto o prodotti contenenti amianto. Tuttavia, la vigente normativa non impone la rimozione e/o smaltimento, che può localmente essere imposto mediante provvedimenti dell’Autorità Sanitaria Locale (e/o delle amministrazioni locali). 

Nel caso di edifici con presenza di amianto occorre pertanto provvedere alla valutazione del rischio (attuando apposito piano di autocontrollo) a seguito della quale programmare gli interventi di bonifica (incapsulamento, rimozione).

Attenta valutazione del rischio deve essere inoltre eseguita per tutte le attività lavorative che possono comportare, per i lavoratori, un’esposizione ad amianto, quali manutenzione, rimozione dell’amianto o dei materiali contenenti amianto, smaltimento e trattamento dei relativi rifiuti, nonché bonifica delle aree interessate.

Per quanto riguarda gli interventi di bonifica (rimozione e smaltimento), devono essere realizzati da imprese autorizzate, previa notifica agli enti competenti.

Aggiornamento/scadenza
Non è prevista una scadenza precisa, ma esiste un obbligo di aggiornamento qualora si introducano modifiche che possano influenzare la valutazione originaria.
Secondo l'esito del piano di autocontrollo.

Quali servizi offre Alfasic S.r.l.

  • Valutazione del rischio di esposizione e redazione del piano di autocontrollo
  • Esecuzione dei campionamenti e delle analisi di laboratorio
  • Redazione del documento di valutazione del rischio amianto
  • Informazione e formazione dei lavoratori
  • Assistenza tecnica durante le fasi di bonifica e cura dei rapporti con gli enti competenti (notifica ASL)

Per approfondimenti in merito potete contattarci direttamente.