Valutazione del Rischio MMC e movimenti ripetuti

Titolo VI D.lgs.81/2008 e s.m.i.
In breve
Con il termine movimentazione manuale dei carichi (MMC) si intendono quelle attività svolte da uno o più operatori caratterizzate da sollevamento e/o deposizione, spinta, tiro, trasporto, spostamento o sostegno di un peso che, a causa delle circostanze e delle condizioni con cui viene manipolato, potrebbe comportare rischi per la sicurezza e per la salute, particolarmente a carico della colonna vertebrale dorso-lombare.
Qualora non sia possibile evitare la movimentazione manuale dei carichi e/o l’esecuzione di movimenti ripetitivi ad opera dei lavoratori, il datore di lavoro adotta le misure tecniche ed organizzative necessarie alla riduzione del rischio; a tale scopo valuta preventivamente il rischio prendendo in considerazione:

  • Caratteristiche del carico
  • Sforzo fisico richiesto
  • Caratteristiche dell’ambiente di lavoro
  • Esigenze connesse all’attività
  • Fattori individuali di rischio

I parametri sopra indicati sono utilizzati per l’applicazione di specifici metodi di valutazione (NIOSH, OCRA, MAPO, SNOOK e CIRIELLO, ecc.) scelti a seconda del settore di attività in oggetto, del tipo di lavorazioni svolte, ecc. .  

Aggiornamento/scadenza
Per questo documento non è prevista una scadenza precisa ma esiste un obbligo di aggiornamento qualora si introducano modifiche che possano influenzare la valutazione originaria (per esempio introduzione di nuove lavorazioni, variazioni nelle procedure operative, ecc.).

Quali servizi offre Alfasic S.r.l.

  • Valutazione del rischio MMC e movimenti ripetuti
  • Redazione del documento di valutazione del rischio MMC e movimenti ripetuti
  • Informazione e formazione dei lavoratori

Per approfondimenti in merito potete contattarci direttamente.