Valutazione del rischio Vibrazioni

Titolo VIII Capo III D.lgs.81/2008 e s.m.i.
In breve
È il documento con il quale si valutano i rischi legati all’esposizione dei lavoratori alle vibrazioni.
Tale esposizione può riguardare secondo i casi il sistema mano-braccio (HAV) o quello corpo intero (WBV).

Esempi non esaustivi di attività lavorative per le quali è obbligatorio/opportuno effettuare tale valutazione specifica sono quelle in cui si utilizzano strumenti di lavoro quali: trapani, avvitatori, smerigliatrici, martelli e scalpelli (sistema mano-braccio); oppure guida di carrelli elevatori, autocarri, mezzi d’opera, ecc.(sistema corpo intero).
Superati determinati livelli di esposizione si possono verificare patologie invalidanti quali, per esempio, sindrome del tunnel carpale, sindrome del dito bianco o di Reynaud, cattiva circolazione periferica, lombalgia, ecc. .

Per tale valutazione occorre effettuare misurazioni strumentali con l’utilizzo di un accelerometro e le misurazioni, con i relativi calcoli di esposizione, devono essere allegati al documento del quale costituiscono parte integrante. 

Aggiornamento/scadenza
Aggiornamento ogni quattro anni, oltre all’obbligo di aggiornamento al mutare delle condizioni che possano influenzare la valutazione originaria. 

Quali servizi offre Alfasic S.r.l.

  • Esecuzione delle misurazioni strumentali
  • Calcolo dell'esposizione giornaliera dei lavoratori alle vibrazioni
  • Redazione del documento di valutazione del rischio vibrazioni
  • Informazione e formazione dei lavoratori

Per approfondimenti in merito potete contattarci direttamente.